COMUNE DI MONTELEONE SABINO (RI)

Associazione Teatrale "Scala a Pir˛li"


Associazione Teatrale "Scala a Piròli"
immag
 Breve storia
La compagnia teatrale Scala a Piròli, nata negli anni 70 si è distinta nelle varie rappresentazioni teatrali in vernacolo monteleonese con accessi, in anni precedenti, anche al teatro Vespasiano di Rieti. Brillante sempre nelle esposizioni, brillante e piccante nello stesso tempo, si rinnova in continuazione con nuove leve, ma sempre con l’obbiettivo di far divertire tra virgolette. Ogni commedia infatti propone un tema, un pensiero, una riflessione, un consiglio. Divertirsi sì, ma facendo tesoro dei suggerimenti utili per migliorare la nostra vita di relazione con gli altri. Gli ultimi due lavori (il primo già rappresentato nei comuni di: Monteleone Sabino, Ginestra, Limiti di Greccio, Terze Ville di Belmonte, Osteria Nuova di Poggio Moiano, Frasso...)

Presidente: MARCARI Angelo Paolo
Vice Presidente: DE SANTIS Luciano
Segretario: MARCARI Maria Teresa
Direttore Artistico: MARCARI Bruno


Ultimi lavori

LLU PORU TRIPOLINO MEO autore e regista Angelo Paolo Marcari
La commedia è ambientata ai nostri giorni, in un salotto di una piccola abitazione di un piccolo paesino, di una piccola provincia, dove vivono il signor Tripolino Treppalle e la signora Scacaroni Isolina. L’autore con questo lavoro, espresso in chiave burlesca, auspica, esasperando alcuni episodi e comportamenti che alcune scelte di vita fatte in momenti particolari da un uomo o da una donna non siamo oggetto né di criminalizzazione e pettegolezzi, né tanto meno di ridicolo o meraviglia, perché nessuno sa a priori, cosa si prova interiormente, in quegli attimi così difficili della propria vita. Di fatti il testo di questa commedia con i suoi molteplici personaggi (circa 15) vuole porre in risalto la razionalità e la saggezza di un uomo che viene spinto, suo malgrado, dalla moglie ad affrontare una dura scelta: lasciare o no la famiglia. E qui assisteremo ad un diabolico artefizio escogitato dal nostro eroe.

MOZZARECCHIE autore e regista Angelo Paolo Marcari
La scena si svolge nella Parruchierìa di Gianna. Lillino è l’aiutante sbadato e pettegolo che ha già rovinato diversi lobi auricolari ai personaggi più in vista del paese. Da qui il soprannome di Mozzarecchie. In questo negozio vengono raccontati gli sfoghi e i travagli di una suora tra il maresciallo dei carabinieri e il parroco del paese; le maleducazioni dei giovani e i pettegolezzi del garzone del negozio; le falsità e le truffe messe in atto per sbarcare il lunario alle spese dello stato e dei noi cittadini da parte di una coppia di coniugi (falsi invalidi). Emblematica è la figura della coscienza che in un angolo osserva, registra, mette in evidenza le discrasie della nostra società, le anomale consuetudini arcaiche e suggerisce comportamenti più consoni alla società ed alla persona per rimuovere pregiudizi e soprusi incontrollati.

Realizzazioni

1975 Cala da 'ssa cerescia
Autore: Renato Brogelli

1977 Aria de cullina
Autore: Renato Brogelli

1990 Volemoce bene che pocu ce costa
Autore: Renato Brogelli

1991 Lu pangrattatu
Autore: Renato Brogelli

1993 U piccarittu
Autore: Vincenzo Marchioni

1997 A fibia da sora Meneca
Autore: Lino Sciarpelletti

2000 L'attestatu
Autore: Pasquale Di Menco

2001 L'ambulatoriu de u medicu de famiglia dott. MazzatostaMezzabotta
Autore: Angelo Paolo Marcari - foto

2002 Chi s'abbassa troppu se gli scopre u culu
Autore: Angelo Paolo Marcari

2003 L'albergo MATTARÈLLI
Autore: Angelo Paolo Marcari - foto

2004 Lu poru TRIPOLINO MEO
Autore: Angelo Paolo Marcari -

2005 Lillino MOZZARECCHIE
Autore: Angelo Paolo Marcari